campicolorati

"Per diventare persone complete dobbiamo percorrere molti sentieri; per possedere davvero qualcosa è necessario prima di tutto dare. Non si tratta di un controsenso: solo chi condivide le proprie multiple e diverse capacità, la propria vera amicizia, il senso di comunità e la conoscenza della terra, sa di essere al sicuro ovunque vada." (Bill Mollison)

tempo di semine?..


Oggi ci si vede al gran completo (quasi: assente Marco perchè oggi spettano a me le due ore d'aria..), nonostante i 7 gradi di massima, per un brainstorming di fatto: il vento sferzante ha iniziato a far girare vorticosamente i neuroni ghiacciati che pian piano si sono messi in moto portando ad una serie di proposte non poco impegnative.
Ne approfitto per fare un appello...

A.A.A. bassa manovalanza cercasi per lavori in orto.
Barattiamo con possibilità di sperimentazione, silenzio (e già questo vale la proposta), istruzione fai-da-noi, raccolti (si spera) abbondanti, simpatia, evasione dalla routine e dalle polveri sottili.
Astenersi griffati.

Si diceva del brainstorming. Beh, a parte l'impianto di irrigazione, per il quale ci sarà bisogno di uno studio esclusivo e ben ponderato che è in corso, siamo a questo punto:

1. Josè ha messo in piedi una serra in loco, dentro la quale si pensava di mettere un secchio pieno di acqua, che svolge la doppia funzione di umidificatore e riserva di acqua a temperatura quasi-ambiente per irrigazione semini (da farsi doverosamente con apposito spruzzino, che verrà procurato da Tommy alias, appunto, Mr Spruzzino: devo ammettere che le verdure grigliate 'spruzzinate' hanno in effetti il loro perchè).


2. Chiunque sia in possesso di cartoni, è stato invitato a portarli, per sperimentare in zona 'occhietti della madonna', un orto istantaneo antierbacce di patate (qui il pdf con la tecnica spiegata grazie alla traduzione da Emilia Hazelip di Nicola dell' orto di carta). Quindi portate anche le patate germogliate: non me ne voglia la Coop, ma le loro patate sono le più adatte, dato che iniziano a buttare da quando le metti nel carrello della spesa.

3. Si pensava di fare un bancale ad hoc per le carote, visto che c'è un coniglio in fondo ad ognuno di noi. Per creare un terreno adatto alle carote servono però grandi quantità di sabbia, che non è reperibile facilmente e ha un costo, seppur sostenibile: 20€ al quintale (prezzo Josè). Poi c'è il trasporto, ma anche per questo l'amico venezuelano ha le sue dritte (la sua macchina?..).
Resta da decidere dove farlo.

4. Messa in opera di una compostiera, per la quale Josè ha già portato tre bancali per la struttura, da mettere a ridosso del muro che fa angolo con il ricovero della paglia.

5. Finire di seminare/trapiantare lato sud dei bancali (a tempo debito) con le aromatiche (rosmarino, salvia, maggiorana, timo, etc..).

6. Dei fiori protettori Beppe ha in serra il tagete, Josè il nasturzio, manca da seminare in vasetti la calendula.

7. Oltre al coniglio, ci deve essere anche una lumaca dentro di noi, che chiede voracemente un caotico bancale fittamente pacciamato di viva insalatina da taglio. Il bancale più gettonato è stato una parte di quelli a cerchi concentrici.

Ma non abbiamo solo pensato oggi. Con le ditina congelate abbiamo seminato sul bancale 1, 2, 3, 4 e 5 seguendo il planner, quindi oltre alle cipolle già inserite la settimana scorsa (e concluse oggi):
- spinaci sui lati del bancale, a metà fra una cipolla e l'altra;
- riga centrale della parte piana seminata a carote;
- lati della parte piana con piselli/fave (a seconda del bancale, con l'aggiunta di cenere nel buchetto che apporta potassio, di cui hanno gran bisogno) inframmezzati da ravanelli tondi/ravanelli candela di fuoco


E una piccola soddisfazione...


--

0 commenti: