campicolorati

"Per diventare persone complete dobbiamo percorrere molti sentieri; per possedere davvero qualcosa è necessario prima di tutto dare. Non si tratta di un controsenso: solo chi condivide le proprie multiple e diverse capacità, la propria vera amicizia, il senso di comunità e la conoscenza della terra, sa di essere al sicuro ovunque vada." (Bill Mollison)

mumble mumble...


Dopo pausa forzata per malattie varie mie e dei bambini...ieri sono tornata sul luogo del delitto...ovvero l'appezzamento di giardino che avevamo vangato in novembre (quando ancora non sapevo che non si dovrebbe vangare..). Ho raccolto un pò di terra e mi sono accorta che, oltre ad essere chiara e compatta, è 'appiccicosa': voglio dire, sembra una gomma da masticare. Ora, io non sono affatto esperta di terreni, ma quando ho visto che mio figlio la usava per fare ometti di pongo, mi è venuto un dubbio.. Facendo un giretto del giardino ho provato a vedere se ce n'era una parte che ispirasse un pò di più, e in effetti, sempre ben esposto, c'è un pezzo che ha il terreno scuro, non compattato o gommoso e addirittura con qualche vermetto a poca profondità. Credo sia meglio tentare lì (ovviamente non ho foto, perchè l'influenza mi fa dimenticare le cose all'istante), ci sarebbe spazio anche per piantare gli alberi a ridosso dell'orto, magari non troppo vicino, così non fanno ombra. E mi pare di aver letto che tanti tipi di alberi da frutto inibiscono la crescita di alcuni ortaggi..?!?boh..devo ritrovare sta cosa..
Intanto ci sono due belle novità: la prima e più importante è che mi sono iscritta ad un corso di agricoltura sinergica presso spiazziverdi, a Venezia, così magari improvviso e cialtrono un pò meno...la seconda è che ho  finalmente preparato una piccola presentazione da dare alle maestre, che ora metterò da qualche parte nel blog. (fatto, vedi pagina 'documenti').
Inoltre un anonimo contadino ci ha gentilmente regalato due balle di paglia, al momento nel mio garage, che non soffre minimamente di umidità, per fortuna..
--

0 commenti: